Skip to content Skip to footer

Prima che Brežnev morisse

17,00

“Completamente disorientati e ampiamente impreparati alla nuova economia di mercato e alle sue numerose regole non dette, i personaggi di Ciocan lottano con scelte morali, nostalgia per il passato e aspettative irrealistiche. Questa esperienza traumatica di dover ricostruire completamente il proprio sistema di valori, ricreare la posizione sociale e sopravvivere in un ambiente nuovo e raramente misericordioso è ciò che milioni di cittadini sovietici, incluso Ciocan, hanno vissuto direttamente negli anni ’90.” Filip Noubel, Asymptote

Autore: Iulian Ciocan
Traduzione: Francesco Testa
Collana: Radar / 4
Anno: 2022
Pagine: 176
ISBN: 9791280219725

Disponibile anche in ebook

Informazioni aggiuntive

Peso 02 kg
Dimensioni 14 × 1 × 21 cm

Descrizione

L’epoca è il crepuscolo del decrepito regime di Brežnev, il luogo la Repubblica Socialista Sovietica di Moldavia: la “periferia latina dell’impero”. Un pensionato cerca giustizia per la moglie morta, schiacciata dalla caduta di una gru – simbolo stesso della “costruzione del socialismo” – ma si scontra con l’ostilità di un sistema cinico, nel migliore dei casi indifferente, nel peggiore sprezzante della vita umana. Con un occhio acuto e gogoliano per i dettagli grotteschi, spesso squallidi, della vita quotidiana in URSS, Iulian Ciocan dipinge ritratti cupamente umoristici ma compassionevoli dell’Homo sovieticus, dai veterani di guerra e dagli umili lavoratori delle fattorie collettive ai venerabili pezzi grossi del Partito, mentre ognuno di loro giunge all’inquietante consapevolezza che i nobili ideali della società sovietica erano bugie da sempre.
E per il giovane pioniere idealista Iulian, la più grande disillusione di tutte sarà la brusca rivelazione della mortalità di Brežnev.

IULIAN CIOCAN Nato nel 1968 a Chişinău (Repubblica di Moldavia), è uno degli autori moldavi contemporanei più tradotti. Parallelamente alla sua attività di scrittore, si occupa di giornalismo e critica letteraria. Collabora inoltre alla programmazione culturale di Radio Europa Libera nella sede di Chişinău. È autore di una “trilogia moldava” inaugurata nel 2007 dal romanzo Prima che Brežnev morisse – tradotto in ceco, inglese e serbo. Ciocan è stato ospite del PEN World Voices Festival di New York e della European Literature Night di Amsterdam.

FRANCESCO TESTA Nato ad Ascoli Piceno nel 1982, lavora come docente liceale e traduttore letterario. Fedele a uno stile di vita itinerante, ha vissuto e insegnato in Romania, Germania, Tunisia, Australia e Iran, per approdare poi a Trieste. Tra le ultime traduzioni, opere di Gabriel Liiceanu (Mimesis) Andrei Oişteanu (Belforte) e Benjamin Fondane (Giuntina).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Prima che Brežnev morisse”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *