Skip to content Skip to footer

Benvenuti nella casa della Pecora

Scusate la polvere

15,00

Per quanto tu ti prepari, non è mai tutto a posto, alla perfezione. In ordine come avrebbe detto mio papà. Un po’ di polvere la lasci sempre in un angolo della tua vita.

Autore: Paolo Patui
Collana: Camera con vista/ 13
Anno: 2019
Formato: 13×20
Pagine: 208
ISBN: 9788899368630

 

Disponibile in ebook

Informazioni aggiuntive

Descrizione

Guidato da un improbabile custode, assillato da un presunto amico runner che circumnaviga i camposanti, stuzzicato  dal gothic dark style di una studentessa, un narratore svagato e spaventato ravviva storie sepolte, scopre necropoli insolite, entra nella penombra misteriosa del cimitero dei “senza nome” immerso in una foresta berlinese, si trasferisce nel Fairview Cemetery che accoglie i naufraghi del Titanic o nell’abbandono totale del cimitero di San Finocchi a Pisa, destinato esclusivamente agli ospiti del locale manicomio. Partendo spesso dal cimitero di San Vito a Udine, scopre riti di sepoltura sconosciuti all’occidente, come quello indonesiano che restituisce i defunti alla natura deponendoli nell’incavo di un albero. Viaggia in un percorso che pare buio, oscuro, tenebroso, e che si apre invece a un abbraccio infinito, fraterno e universale con le vite perdute, i sorrisi dimenticati, le speranze realizzate e sminuzzate dal grande mistero dell’esistenza.

PAOLO PATUI Insegnante in pensione, ideatore della rassegna Leggermente che da quindici anni si tiene a San Daniele del Friuli, ormai nota a livello nazionale. Con Elio Bartolini ha scritto per il teatro Bigatis e ha tradotto in friulano per la RAI regionale le puntate di Lupo Alberto e della Pimpa. Dopo aver adattato al mondo friulano Maratona di New York ha abbandonato la corsa a piedi a favore della bicicletta, come testimoniato dal suo Decalogo semiserio di un ciclista anomalo (Ediciclo, 2018). Il suo Volevamo essere i Tupamaros (Kappa Vu, 2005), è stato definito da Gianni Mura come “cinque racconti di calcio che sarebbero piaciuti a Pasolini”. Nonostante vaghi spesso per cimiteri perduti scrive e racconta sorridendo a sé e ai lettori. Per Bottega Errante Edizioni ha pubblicato Alfabeto friulano delle rimozioni.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Scusate la polvere”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *