Skip to content Skip to footer

I cancellati

18,00

Miha Mazzini racconta una storia esemplare che è la sintesi dei nostri tempi tristi e xenofobi. E ci spiega quale mostro sia la burocrazia quando si mette al servizio dell’etnocentrismo. Fino ad arrivare alla pulizia etnica della carta d’identità.
Gigi Riva

Autore: Miha Mazzini
Traduzione: Michele Obit
Collana: estensioni/3
Anno: 2018
Formato: 13 x 20
Pagine: 288
ISBN: 9788899368142

Libro disponibile anche in e-book

Informazioni aggiuntive

Peso 02 kg
Dimensioni 14 × 20 cm
COD: 9788899368142 Categorie: , Tag: , , , , , , Product ID: 336

Descrizione

Che cosa succede se ti ritrovi fuori dal sistema? Ti possono deportare dal paese, i vicini possono requisire il tuo appartamento, resti senza lavoro, assicurazione sanitaria e addirittura senza figlio.

Il romanzo narra il calvario di una madre nubile, Zala, che nel 1992, alla clinica di maternità di Ljubljana, dove si è recata per partorire, scopre di non fare più parte del sistema informatico e quindi di non esistere ufficialmente. Né lei, né il suo bambino.

Il libro narra quello che è successo realmente a 25.671 cittadini che il 26 febbraio 1992 il Ministero dell’Interno della Slovenia ha cancellato dai sistemi informatici: negli uffici anagrafici a queste persone annullavano la carta d’identità.

MIHA MAZZINI, scrittore, autore di 21 lavori di narrativa, sceneggiatore, regista e esperto informatico. I suoi lavori
sono presenti in numerose antologie di letteratura slovena contemporanea. Ha ricevuto numerosi premi internazionali,
(anche il Pushcart Award americano). Ha scritto la sceneggiatura di due film premiati e ha girato quattro film corti. Si è diplomato in sceneggiatura all’Università di Sheffield, UK, e ha discusso il dottorato di ricerca presso l’Institutum Studiorum Humanitatis, Ljubljana, Antropologia della vita quotidiana.
Le sue opere di narrativa sono state tradotte in numerose lingue straniere (anche in italiano: Il giradischi di Tito per Fazi Editore, 2008 e Mi chiamavano il cane, Nikita Editore, 2011) e sono state pubblicate da grandi case editrici europee e americane. Nel 2016 è stato attribuito il Premio Kresnik del quotidiano “Delo” per il miglior romanzo dell’anno a Otroštvo [Infanzia].

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I cancellati”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *